Prima visita

IMG_5819

La prima visita (della durata di circa 1h – 1h e 15 min) consiste in un colloquio finalizzato a conoscere e valutare lo stile di vita e le abitudini alimentari adottati dal paziente, nonchè valutare gli obiettivi da raggiungere ed il percorso da intraprendere insieme con una corretta educazione alimentare. Per far ciò si effettua in un primo momento un’ intervista nutrizionale, che consiste in una serie di domande (circa 20) che spaziano gaybygay.com da argomenti generici a più specifici e personali (per es. svolge attività fisica? Pranza spesso fuori casa per motivi lavorativi? Quante volte mangia in un giorno? Assume qualche farmaco? Soffre di diabete? ecc.)

In seguito si procede con la compilazione di un questionario riguardante la sintomatologia vaga ed aspecifica (MUS, Medically Unexplained Symptoms) che è una categoria di disturbi non facilmente attribuibili ad una diagnosi precisa, i quali sono causa di STRESS (la letteratura descrive lo “stress” come una forma di adattamento dell’organismo ,si parla di “sindrome di adattamento”, a degli stimoli chiamati “stressori”). In seguito si procede con la rilevazione di peso ed altezza, con strumentazione professionale, ed infine si effettua l’esame Bioimpedenziometrico, tramite il quale si ha la possibilità di conoscere una serie di valori fondamentali (massa magra, massa grassa, indice di massa corporea – BMI, stato di idratazione, metabolismo basale, densità corporea ecc.) per poter formulare un piano nutrizionale specifico e personalizzato, la cui consegna avviene a distanza di qualche giorno durante un secondo incontro. Questa seconda visita (della durata di circa 30 – 45 min) è completamente gratuita e comprende l’analisi, la spiegazione e la consegna del Piano Nutrizionale. Check livecasino.